Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Giornali online “più simili” alle TV

Le sezioni “video” dei quotidiani e periodici elettronici, secondo la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, possono essere equiparati ai servizi media audiovisivi, almeno quando i video – a prescindere dalla loro lunghezza – siano accessibili individualmente e non rappresentino semplici contenuti accessori di articoli o commenti scritti.

Qui il testo integrale della decisione della Corte di Giustizia.